TuttoIndagini.com

Notizie selezionate dagli Investigatori Professionisti di Agenzia Investigativa delle Alpi

Il coniuge può ricevere notifica di sanzioni per conto dell’altro?

Nell’ambito dei poteri di amministrazione e di rappresentanza in giudizio, spettante al coniuge ai sensi dell’art. 180 c.c. per i beni oggetto di comunione, rientra anche la legittimazione di ognuno di essi a essere destinatario o a ricevere notificazione di provvedimenti (come quelli sanzionatori in materia edilizia) con effetti anche nei confronti dell’altro coniuge e, per l’effetto, di ritenere che, in mancanza di prove contrarie, anche l’altro proprietario ne abbia avuto conoscenza nella stessa data in cui ne ha avuto conoscenza il coniuge convivente.

Indice

1. La vicenda2. La comunione legale di beni secondo il CGA3. Gli effetti degli atti presentati da uno dei coniugi in comunione

1. La vicenda
L’ Adunanza a Sezioni riunite del CGA della Regione Sicilia (7 febbraio 2023, n. 71) ha esaminato la questione portata sui banchi della giustizia siciliana da una donna, che si doleva dell’illegittimità di un’ordinanza di demolizione in quanto notificata solamente al coniuge e non anche a lei, nonostante fosse comproprietaria poiché coniugata in regime di comunione legale dei beni.

Potrebbero interessarti anche

Marito e moglie in comunione dei beni: atti nulli senza il consenso del coniuge Usucapione di beni e comunione legale tra coniugi: le questioni più rilevantiIl regime di separazione dei beni: non cancella la pregressa comunione

2. La comunione legale di beni secondo il CGA
Il Consiglio di giustizia amministrativa ha spiegato che la comunione legale non è una comunione di diritto romano, ovvero pro quota, bensì di diritto germanico, senza quote, in cui tutti i soggetti sono comproprietari dell’intero bene, e ha rammentato l’indirizzo  (Cons. Stato, sez. II, 12 marzo 2020, n. 1766/2020) che da siffatto principio fa discendere, come conseguenza, che l’istanza di sanatoria presentata da uno dei due coniugi in regime di comunione legale determina effetti favorevoli pure per l’altro.

3. Gli effetti degli atti presentati da uno dei coniugi in comunione
Il collegio ha osservato che se gli effetti favorevoli dell’istanza presentata da uno dei due coniugi giovano anche all’altro, “si deve considerare, di converso, nello stesso modo legittimo e con effetti anche nei confronti della ricorrente, il provvedimento qui avversato, destinato e notificato solamente” all’altro coniuge. Più precisamente, regime di comunione legale tra coniugi conviventi ha legittimato la ricorrente a presentare la richiesta per la sanatoria di abusi edilizi riferibile finanche al coniuge, come avvenuto per la fattispecie esaminare, secondo il Consiglio si deve considerare, di converso, nello stesso modo legittimo e con effetti anche nei confronti della ricorrente, il provvedimento avversato, destinato e notificato solamente al marito. A ciò consegue, in virtù dei medesimi presupposti (coniugi conviventi e in regime di comunione legale), che la moglie ricorrente ne abbia avuto conoscenza nella stessa data in cui ne ha avuto conoscenza il consorte, stante che la stessa non ha fornito al riguardo alcuna prova contraria, bensì si era limitata meramente a riferire di aver appreso in seguito, e cioè alla presentazione dell’istanza di sanatoria, dell’esistenza di detto provvedimento.

Volume consigliato

FORMATO CARTACEO

Il regolamento dello stato civile

Il volume affronta la disciplina della formazione e tenuta dei registri di stato civile, seguendo l’articolato del d.P.R. 396/2000. Per affrontare correttamente le procedure e gli adempimenti che l’ufficiale dello stato civile è chiamato a svolgere nel corso  del proprio lavoro, che diviene ogni giorno più complesso, è necessario avere conoscenza dei principi fondamentali in materia di cittadinanza, filiazione, riconoscimento, adozione, diritto al nome, matrimonio, separazione e divorzio, unione civile, cioè di quella parte del codice civile che si occupa del diritto di famiglia, senza trascurare la normativa di diritto internazionale privato, i trattati e le convenzioni internazionali, le disposizioni di polizia mortuaria, ma anche la disciplina del procedimento amministrativo, le leggi speciali in materia di culti ammessi o disciplinati da intese. In sostanza, occorre avere chiaro un quadro normativo quanto mai vasto e in costante cambiamento ed evoluzione. A questo, si aggiungono i sempre più frequenti interventi della giurisprudenza che contribuiscono a delineare, ridefinire, ampliare istituti e concetti giuridici che producono immediati risvolti pratici sulle attività dell’ufficiale di stato civile che quegli istituti è tenuto ad applicare in prima persona: è un ruolo in continua crescita, sempre più centrale, al punto che le stesse pronunce della Corte di Cassazione e della Corte Costituzionale ne sottolineano le funzioni e gli adempimenti. Nel volume vengono approfondite le tante problematiche legate all’applicazione del regolamento di stato civile, affrontando dapprima gli aspetti teorici necessari per la comprensione delle funzioni dell’ufficiale di stato civile e per lo svolgimento del proprio ruolo, per poi passare alla pratica operativa, attraverso la descrizione degli adempimenti procedurali e di una vasta casistica.L’ufficiale di stato civile è così in grado non solo di avere adeguata conoscenza dei compiti da svolgere, ma anche di avere precisa consapevolezza di come affrontare praticamente le diverse fattispecie. A tal fine, le parti di testo evidenziate in grigio consentono a chi legge di individuare facilmente, per ogni argomento, procedure pratiche e adempimenti operativi. Una ricca e aggiornata banca dati online, contenente modulistica personalizzabile, normativa, prassi e giurisprudenza, arricchisce l’opera rendendola uno strumento di lavoro completo e al passo con le esigenze degli operatori.
L’acquisto del volume include la consultazione online della modulistica in formato compilabile e di tutta la documentazione necessaria (normativa, prassi e giurisprudenza). All’interno del volume sono presenti le istruzioni per accedere all’area riservata del sito www.approfondimenti.maggioli.it
Renzo Calvigioni Già responsabile Servizi Demografici, esperto e docente Anusca, Direttore della Rivista “I Servizi Demografici”.
 

Renzo Calvigioni Maggioli Editore 2018

60.00 €