TuttoIndagini.com

Notizie selezionate dagli Investigatori Professionisti di Agenzia Investigativa delle Alpi

Ostentare il tradimento è reato di maltrattamento?

Ostentare con la propria compagna il fatto di averla tradita integra il reato di maltrattamenti previsto dall’art. 572 c.p. Non conta, infatti, che il rapporto sia conflittuale.
Lo ricorda la Corte di Cassazione con la sentenza n. 41568/2022.

Obbligo di fedeltà

Un uomo subiva la condanna in primo e secondo grado per reato di maltrattamenti ai danni della convivente.
Con il ricorso in Cassazione, si vuole rilevare l’assenza il dolo e la continuità delle condotte contestate. In più, secondo il ricorrente, è errato pretendere il rispetto dell’obbligo di fedeltà in una relazione conflittuale.

L’umiliazione è maltrattamento

La Cassazione dichiara inammissibile il ricorso. Le prove dei maltrattamenti subiti dalla compagna ci sono tutte: il fatto che lui ostentasse le relazioni avute con altre donne, infatti, rappresentano una condotta violenta e ingiuriosa configurabile come maltrattamento.

In conclusione, è errato considerare decaduto l’obbligo di fedeltà a causa del rapporto conflittuale con la compagna. La relazione è a tutti gli effetti stabile, il che comporta tale obbligo.

The post Ostentare il tradimento è reato di maltrattamento? appeared first on Giuridica.net.