TuttoIndagini.com

Notizie selezionate dagli Investigatori Professionisti di Agenzia Investigativa delle Alpi

Spiare un Cellulare – Utilizzando un Software Spia

Spiare un cellulare:

Spiare un cellulare: Agenzia delle Alpi ha scritto questo articolo, a fronte di molte richieste di persone che chiedono di spiare il cellulare di qualcuno. Ma in questo articolo approfondiamo i motivi per cui questa “tecnica investigativa” non solo, non è legale, ma bensì molto difficile da attuare. Inoltre nel corso di questo articolo capiremo anche, come gli hacker possono provare a spiare il vostro cellulare e come difendersi da questo.

Prima di tutto è importante precisare che quanto riportato in questo articolo è puramente a scopo informativo. Agenzia Investigativa delle Alpi pertanto si dissocia da qualunque comportamento e sottolinea che “spiare il cellulare” di una persona è un reato penale perseguibile dalla Legge.

Spiare un cellulare, cosa vuol dire?

Prima di addentrarci nel cuore di questo discorso, è bene capire cosa si intenda realmente con il termine “spiare un cellulare”.

Premettendo che spiare un cellulare è una pratica illegale, bisogna comprendere cosa si intenda. Infatti con la frase spiare un cellulare si può intendere anche prendere in mano il telefono di qualcun altro, sbloccarlo e leggere quanto presente all’interno (chat e conversazioni su social e app di messaggistica, cronologia web, storico delle posizioni, ecc). Ciò a patto che si conosca il codice di sblocco del dispositivo.

Diversamente, con la frase spiare un cellulare si può intendere a distanza, senza avere quindi la possibilità di accedere fisicamente al telefono.

Spiare un cellulare a distanza:

Al contrario di quanto si possa pensare, spiare un cellulare a distanza è un’operazione tutt’altro che semplice.

Infatti, le case produttrici di smartphone (Google, Alpple, ecc) implementano quotidianamente i sistemi che proteggono i nostri dispositivi mobili; sia dal lato hardware che dal lato software. Questo per garantire agli utenti maggiore sicurezza.

Il sempre maggiore livello di sicurezza, unito alla “forza” della crittografia infatti, rende la vita difficile anche agli investigatori informatici e alle Forze di Polizia (vedi il caso di San Bernardino – Apple vs. FBI).

Spiare un telefono a distanza:

Per spiare un telefono a distanza (ottenendo cosi la possibilità di spiare il contenuto del telefono e le attività che l’utente svolge) bisogna installare un software spia o trojan. Questo software installato all’interno di un telefono, permetterà ad un hacker di prenderne il controllo. Il software infatti trasmetterà tutti i dati presenti sul telefono “infetto” direttamente a chi lo gestisce.

I problemi di spiare un telefono:

Oltre ai problemi legati alla Legge, di cui parleremo fra poco, chi vuole compire questo tipo di attività dovrà affrontare altre difficoltà, come:

Accesso al telefono:

Per ottenere l’accesso al telefono cosi da poter installare un trojan, vi sono due opzioni; la prima è quella, avendo il telefono in mano, cosi da poter installare il software appunto accedendo fisicamente al cellulare. La seconda, invece, è installare il software da remoto, decisamente più facile a dirsi che a farsi, come vedremo al punto n°2.

2. Installare un Software spia:

Per installare un software spia da remoto, che permetta di spiare un telefono, bisogna far si che l’utente che utilizza il sistema scarichi il software spia. inoltre, bisogna conferire al software i permessi di amministratore. Per installare un qualsiasi software all’interno di uno smartphone a livello amministratore, bisogna effettuare la procedura di Rooting (per Android) o di Jailbreak (per IOS – Apple).

Questa procedura permette infatti ad un utente di avere pieno accesso a tutto il sistema operativo del telefono e quindi di installare il software spia “in profondità” nel sistema. In questo modo si può avere accesso a tutte le applicazioni e ai dati presenti sul dispositivo.

Il problema di questa procedura è che non è prevista dai produttori di smartphone (Apple e Google) ed infatti prevede una vera e propria operazione di hackeraggio, sfruttando vulnerabilità nel software o nell’hardware del dispositivo.

Questo vuole dire che se nessuno ha trovato una vulnerabilità relativa al software o all’hardware del cellulare che si intende infettare, allora non è possibile crackare il dispositivo (effettuare rooting o jailbreak).

Vulnerabilità Zero Day:

Spiare un cellulare, utilizzando vulnerabilità zero day

Per comprendere meglio quanto sia articolato e dispendioso spiare un cellulare da remoto, vediamo cosa sono le vulnerabilità Zero Day.

Una vulnerabilità Zero Day è: in informatica, una qualsiasi vulnerabilità di sicurezza informatica non espressamente nota allo sviluppatore o alla casa che ha prodotto un determinato sistema informatico.(Wikipedia)

Vi sono persone e società che quotidianamente ispezionano i sistemi operativi dei dispositivi mobili alla ricerca di vulnerabilità e, nel momento in cui ne trovano una, sono pronti a rivenderla al migliore offerente. Per dare un idea di cifre, una vulnerabilità zero day può essere venduta anche per cifre milionarie.

Quindi, abbiamo compreso che per spiare un telefono da remoto, un hacker, dovrebbe infettarlo tramite un link (mandato via email o tramite numero di telefono) grazie al quale dare il via all’esecuzione di un exploit che, sfruttando una vulnerabilità, permetta al nostro telefono di essere crackato ed infettato.

Bene, la frase del paragrafo sopra dovrebbe far comprendere la difficoltà dell’operazione.

Spiare un telefono senza Jailbreak o Root:

Quindi abbiamo compreso che per spiare un telefono ed avere il pieno accesso, bisogna ottenere i privilegi di amministratore. Ma se questo non fosse possibile? Come si fa? E quali dati saremmo in grado di vedere?

Per capire se e come è possibile spiare un telefono senza possibilità di root o jailbreak è meglio distinguere se il telefono è un Apple IOS o un Android. Ma in ogni caso, una delle limitazioni più importanti è quella di non poter “nascondere” l’app spia sul telefono. Infatti, in particolare per quanto riguarda i sistemi IOS (Apple), se non eseguito il jailbreak, l’applicazione spia sarà visibile dall’elenco delle applicazioni.

Installare un software spia senza jailbreak su telefoni Apple IOS:

Per installare una qualsiasi applicazione su un sistema IOS (Apple), a cui NON è stato effettuato il jailbreak, bisogna scaricarla dall’app store ufficiale. Quindi bisogna fare attenzione e capire la fonte e lo sviluppatore dell’app. Infatti, è che quindi l’applicazione non contenga codice e funzioni non legate allo scopo per cui nasce l’applicazione.

Inoltre, come riportato da Apple alla sezione: “Panoramica sulla sicurezza dell’app

Su iPhone, iPad e iPod touch , tutte le app sono ottenute dall’App Store e tutte le app sono in modalità sandbox per fornire i controlli più severi

Le app su Iphone sono in modalità Sandbox

Nella sicurezza informatica, una sandbox è un meccanismo per eseguire applicazioni in uno spazio limitato (Wikipedia).

Quindi installare un un software spia su un dispositivo IOS senza aver effettuato il jailbreak risulta molto complicato, non solo perchè sarebbe impossibile “nascondere” l’applicazione ma bensì anche per il fatto che questa non sarebbe in grado di comunicare con il sistema in cui è stata installata.

Installare un software spia senza Root su telefoni Android:

Partiamo dicendo che il sistema operativo Android è meno sicuro rispetto ai sistemi IOS. Questo perchè Android viene commercializzato su molte marche di dispositivi mobili che ne implementano le funzioni in base alle proprie esigenze. Questo però indebolisce il sistema di difesa del sistema operativo.

Al contrario di Apple, Android permette l’installazione di applicazioni non provenienti dell’app store ufficiale ed inoltre le app non vengono eseguito con sistema di sandbox.

Installare quindi un software spia, su un dispositivo Android, senza aver effettuato il root dello stesso è un’operazione più fattibile rispetto ad Apple, ma bensì rimane un’operazione estremamente articolata, ancora di più se è da effettuarsi da remoto.

A prescindere però dal sistema operativo, per installare un software spia e violare cosi un sistema informatico deve esservi sempre un errore umano. Questo può essere legato a chi ha programmato il software (lasciando delle vulnerabilità), di chi utilizza il telefono (non effettuando gli aggiornamenti delle app e del sistema operativo) o di chi ne implementa le funzioni.

Spiare un cellulare – L’aspetto Legale:

Arrivati a questo punto, abbiamo compreso sommariamente cosa significhi spiare un cellulare. La domanda a cui bisogna rispondere ora è: E’ legale spiare un cellulare? Si può Spiare un cellulare?

La risposta è NO! Nessuno può spiare il cellulare di un altro soggetto, neanche le agenzie investigative possono. In Italia l’unico caso in cui è concesso spiare un cellulare o le comunicazioni private fra due soggetti è quando il Magistrato lo prevede ed autorizza per svolgere le indagini. Ciò però accade solo per rarissimi casi. Chiunque intercetti le comunicazioni o in qualsiasi modo spii il telefono di un’altra persona incorre in diversi reati, come:

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematicoArticolo 615 ter Codice Penale;Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenzaArticolo 616 Codice Penale.

Ciò ovviamente vale anche per le applicazioni di messaggistica come WhatsApp, a tal proposito leggi anche: Spiare WhatsApp: quello che bisogna sapere.

Alternative a Spiare un telefono:

Agenzia Investigativa delle Alpi, tramite le investigazioni di tipo Osint – Socmint – Humint che le nostra agenzia a livello nazionale utilizza si possono ottenere prove legittime, che possono farvi acquisire in maniera corretta e legale i risultati che si vogliono raggiungere.

AVVERTIMENTO:

Non vi fidate di chi in rete sostiene di poter accedere ai dati su WhatsApp;Immaginate solamente se fosse facile e poco costoso intercettare i messaggi o le chiamate di WhatsApp; la cronaca sarebbe invasa di personaggi pubblici intercettati e ricattati sulle proprie conversazioni;Gli enti governativi di tutto il mondo investono miliardi per rompere tentare di “rompere” le criptature dei servizi di messaggistica (WhatsApp / Messenger / Telegram) senza aver ancora ottenuto risultati;Leggete bene su internet: le app o i servizi “spyphone” che per pochi euro promettono l’intercettazione dei messaggi e altri dati da uno smartphone. L’installazione è impossibile senza avere lo smartphone sbloccato a disposizione ed è assolutamente illegale.

The post Spiare un Cellulare – Utilizzando un Software Spia appeared first on indagini.net.